Press Release

“Pagina web non disponibile”: quante volte è successo nel 2014?


Siamo ormai abituati a fare acquisti online, accediamo all’online banking, utilizziamo i social network, eppure i malfunzionamenti dei siti web sono all’ordine del giorno




Milano, 17 febbraio 2015 -- Le performance nel mondo digitale sono fondamentali. I problemi di disponibilità dei siti web sono inevitabili, ma le aziende possono proattivamente identificare e prevenire i problemi.

Secondo un’analisi Dynatrace, nel 2014 sono stati registrati:

15,8 indisponibilità ogni ora

Più di 23.116 siti web colpiti

Un tempo di non disponibilità totale pari a 106,3 anni

Non disponibilità per Regione del mondo

Dynatrace ha quantificato le interruzioni del servizio in diverse Regioni del mondo. Quanto più è scuro il rosso, tanto più alto è il livello di interruzioni di ogni Regione. I problemi riscontrati nell’area Western Europe sono stati 55.138.

Non disponibilità per mese

Service provider con più alto livello di non disponibilità

Anche i provider di servizi più affidabili e di altissima qualità hanno contrattempi. Tenendo conto del volume di non disponibilità, questa è la Top 10 per numero di interruzioni nel 2014:

Effetto cascata

I problemi con i servizi di terze parti sono delle minacce silenti ma molto pericolose nelle mondo delle performance digitali. Il 2014 è stato probabilmente l'anno con maggiori interruzioni di servizio dovuta a servizi di terze parti. Quando DoubleClick è caduto il 12 novembre, Outage Analyzer ha rilevato che 3.532 siti web che usano i servizi di DoubleClick in 80 paesi hanno avuto problemi per 5 ore e mezzo!

Interruzioni più frequenti per categoria

Storicamente e ancora nel 2014, service provider di Hosting e Content Delivery hanno la responsabilità del maggior numero di interruzioni di servizio:

Le interruzioni principali

Il 2014 è stato un anno di interruzioni del servizio complesse, questa la classifica delle principali:

Reazioni negative nell'esperienza dell'utente finale

L'esperienza dell'utente finale è, alla fine, il criterio più importante per misurare il successo. Se i problemi di performance non vengono risolti, gli utenti denunceranno il fatto attraverso la rete ancor prima di comunicarlo all’azienda.

L'hashtag #TECHFAIL su Twitter è piuttosto usato dagli utenti...

L’analisi completa è disponibile al link: http://www.dynatrace.com/en/digital-performance-2014.html