Press Release

Dynatrace indaga sullo stato della tecnologia container. Il monitoraggio in produzione è indicato come fattore di successo da un’azienda su due




Milano, 28 ottobre 2015 -- Ruxit, divisione di Dynatrace, leader e innovatore del mercato del digital performance management (DPM), presenta i risultati della ricerca “Lo stato dei container e l’ecosistema Docker 2015”. Un’analisi che individua i principali aspetti che le organizzazioni devono affrontare nell’ utilizzo dei container, compreso il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni in produzione, per realizzare implementazioni container di successo. La ricerca completa e l’infografica relativa sono disponibili al seguente link.

Condotta da O'Reilly Media in collaborazione con Ruxit, la ricerca fornisce una panoramica completa in termini di adozione, utilizzo e sfide che le tecnologie container come Docker comportano. Il sondaggio è stato condotto intervistando rappresentanti di 138 aziende che operano in diversi settori merceologici, tra cui software, consulenza, editoria e media, istruzione, servizi cloud, hardware, vendita al dettaglio, settore pubblico e altri.

La ricerca rivela che il 93% delle organizzazioni utilizza o ha in programma di adottare i container e che il 78% di queste ha già optato per la tecnologia Docker. Dal suo lancio, avvenuto nel 2013, oltre 800 milioni di container sono stati creati a partire dal servizio pubblico Docker Hub e questa tecnologia continua a catturare l'attenzione sia degli sviluppatori sia di chi si occupa delle operation.

L'utilizzo dei container ha, quindi, raggiunto livelli altissimi: un mercato maturo nel quale emergono sempre più alcuni ostacoli da superare per poter raggiungere il successo nelle implementazioni. Gli intervistati hanno individuato i principali nell’orchestrazione, che richiede soluzioni affidabili e pronte per la produzione (56%), nel monitoraggio delle prestazioni (46%) e nell'automazione (40%). Tutti questi aspetti sono estremamente critici perché gli ambienti container sono altamente dinamici e pongono sfide uniche dal punto di vista della gestione e del monitoraggio delle loro prestazioni.

"È fondamentale monitorare non solo il container, ma capire anche quali sono le prestazioni dei micro-service e delle applicazioni eseguite al suo interno”, spiega Bernd Greifeneder, CTO di Ruxit. “La ricerca ha mostrato come monitorare le prestazioni delle applicazioni e la scalabilità sia fondamentale per il successo della tecnologia container e oltre la metà delle aziende che ha in programma una distribuzione container nei prossimi 6-12 mesi ha intenzione di fare proprio questo durante la produzione. Ruxit si adatta perfettamente al monitoraggio in produzione delle prestazioni delle applicazioni containerizzate, per questo non avremmo potuto essere in una posizione migliore”.

La ricerca sui container conferma l’esigenza di questo mercato di soluzioni pronte per la produzione stabili e integrate, in grado di affrontare le sfide principali che i container pongono. Ruxit è l’unica soluzione per il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni in esecuzione all'interno dei container senza installare un agent su ogni container. Consente infatti alle organizzazioni di installare un solo agent per host (che può comprendere molti container) garantendo livelli di scalabilità e semplicità di installazione senza precedenti.

  • Oltre il 93% delle aziende intervistate sta già utilizzando o prevede di utilizzare i container per lo sviluppo, il testing o la produzione
  • La maggioranza assoluta delle aziende che adottano i container (78%) ha optato per Docker
  • Il deployment rapido e semplice è stato indicato come la ragione principale per l'utilizzo di Docker (85%)
  • Entro i prossimi 6-12 mesi, più della metà degli intervistati (53%) prevede di adottare i container in produzione
  • Quasi la metà degli intervistati (46%) ritiene che il monitoraggio delle prestazioni sia una sfida fondamentale nell'ambiente di produzione

Risorse aggiuntive
Leggi il blog post di Ruxit sulla ricerca container
Scarica il report completo sulla ricerca e l’infografica dedicata

Metodologia

Ruxit ha commissionato la ricerca a O'Reilly Media nel maggio del 2015 coinvolgendo i rappresentati della comunità O'Reilly per discutere di come le loro organizzazioni attualmente utilizzano o prevedono di utilizzare i container. I 138 partecipanti provengono da una vasta gamma di settori, che comprendono software, consulenza, editoria e media, istruzione, servizi cloud, hardware, vendita al dettaglio, pubblico, e altri. Rappresentano un quadro significativo delle diverse dimensioni delle aziende e delle organizzazioni, dove circa la metà delle risposte proviene da aziende con meno di 500 dipendenti e il tredici per cento delle risposte provengono da organizzazioni con oltre 10.000 dipendenti.




Ruxit


Ruxit è la piattaforma di application performance self-service in più rapida crescita per start-up, aziende di medie dimensioni, e grandi organizzazioni. La sua esclusiva tecnologia di intelligenza artificiale consente alle aziende di gestire migliaia di server con squadre di monitoraggio IT molto ridotte.




Dynatrace


Dynatrace è leader di mercato nel digital performance management e rappresenta l’innovazione per l’application performance management di nuova generazione. La nostra passione: aiutare i clienti di tutte le dimensioni a vedere le proprie applicazioni e i canali digitali dal punto di vista dell’utente finale. Più di 6.000 aziende usano questo approccio per ridurre la complessità, migliorare l’agilità operativa e incrementare il fatturato offrendo una esperienza utente senza precedenti.

Maggiori informazioni su Dynatrace e la sua leadership nel mercato APM sono disponibili al seguentez link.


Segui Dynatrace e Ruxit su:

Per informazioni:


Silvia de Poli

Silvia.De.Poli@dynatrace.com

Sito Internet www.dynatrace.com

Alessandra Merini

amerini@imageware.it



Elisabetta Benini

ebenini@imageware.it

Tel. 02.700251

Sito Internet www.imageware.it