Press Release

La nuova architettura Dynatrace migliora la cattura dei dati senza interruzioni garantendo costi contenuti, esperienza utente senza precedenti e analisi delle applicazioni


La nuova architettura Dynatrace APM v6 aumenta sensibilmente la scalabilità e la facilità di gestione e consente la cattura dei dati senza interruzioni, una novità rispetto all’approccio tradizionale basato sull’analisi a campione




Dynatrace PERFORM Global User Conference, ORLANDO--7 ottobre 2014 -- Dynatrace, (precedentemente Compuware APM) leader nell’Application Performance Management (APM) che mette l’utente al centro, ha annunciato oggi Dynatrace Application Monitoring 6 e Dynatrace User Experience Management 6.

Poiché oggi le interazioni degli utenti avvengono sempre di più su dispositivi mobili e canali digitali, le aziende hanno bisogno di capire il comportamento e la percezione degli utenti per massimizzare l’utilizzo, la soddisfazione dell’utente e il tasso di conversione. Ottenere queste informazioni richiede qualcosa in più rispetto all’evoluzione delle soluzioni esistenti basate su analisi a campione, che erano progettate per raccogliere solo i dati relativi a transazioni con performance scadenti. Comprendere l’esperienza e il comportamento degli utenti digitali richiede la raccolta e l’analisi delle visite clienti senza gap, a prescindere dal dispositivo, dal luogo o dal momento. Dynatrace 6 offre una nuova architettura che consente alle aziende di raccogliere i dati e analizzare ogni visita utente e ogni attività svolta e comprendere la relazione fra il tasso di conversione, il comportamento, le prestazioni e la soddisfazione dell’utente.

“Molte soluzioni APM che dichiarano di occuparsi della gestione dell’esperienza utente in realtà ripropongono tecniche tradizionali di analisi dei dati e monitorano lo stato di salute delle applicazioni, non l’esperienza utente,” ha dichiarato Steve Track, Vice president Product Management di Dynatrace. “Questa nuova architettura consente a chiunque di catturare non solo i dati relativi a transazioni lente, ma tutti i dati relativi alle visite utente. Queste informazioni offrono elementi incredibilmente significativi sul comportamento degli utenti sui diversi canali e sulla relazione diretta fra esperienza utente e tasso di conversione.”

Questa versione, inoltre, semplifica sensibilmente il deployment, la gestione e il monitoraggio APM attraverso Wizard, instrumentazione automatica di app basate su iOS e Swift e la semplice definizione delle transazioni di business.

Caratteristiche di Dynatrace 6:

  • Nuova architettura per la cattura dei dati gap-free, che reduce del 90% la comunicazione agent-server e aumenta di 10 volte l’analisi interattiva, fornendo supporto elevato con fai lover automatico di agent e collettori.
  • Nuovi wizard per la definizione degli agent, che consentono di installare un agent in pochi minuti.
  • Nuovo configuratore di transazioni di business per creare transazioni web-based in pochi secondi.
  • Nuova instrumentazione automatica per iOS: è possibile passare da una app iOS a una instrumentata in meno di 15 minuti, con le azioni degli utenti, le richieste della rete, i crash, il tutto senza cambiare una riga di codice.
  • Supporto per il nuovo linguaggio di programmazione Swift.
  • Rilevamento out-of-the-box di scroll, tap, click, e chiamate da remoto for AngularJS, MooTools, e Prototype.
  • Nuovo agente Dynatrace per NGINX.
  • Prima soluzione APM transazionale per IBM IMS.
  • In-Flight: una nuova dashboard con visibilità in tempo reale degli utenti per picchi di eventi.
  • Analisi dei Thread per .NET, miglioramento delle dashboard e del PHP e web server.
  • Nuovi migliorati agent per TIBCO ActiveMatrix, TIBCO EMS, Java 8, iOS 8, NGINX, HBase, Cassandra, MongoDb e iPlanet.